Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Trasparenza raccolta rifiuti

TRASPARENZA IN MATERIA DI GESTIONE RIFIUTI
(DELIBERAZIONE ARERA N. 444/2019)
 
  • GESTORE DELLE ATTIVITA’ DI GESTIONE TARIFFE E RAPPORTI CON GLI UTENTI
 
COMUNE DI FAGAGNA
tramite UNIONE TERRITORIALE INTERCOMUNALE “COLLINARE”
Sede legale: Piazza Unità d’Italia, 3 – 33034 Fagagna
Sede operativa: Piazza Castello, 7 – 33010 Colloredo di Monte Albano
Telefono: 0432/889507Fax: 0432/889818
E-mail: tributi.fagagna@collinare.utifvg.it
 
  • GESTORE DELLE ATTIVITÀ DI RACCOLTA E TRASPORTO DEI RIFIUTI
 
A&T 2000 S.p.A.
Sede legale: Piazzetta G. Marconi, 3 – 33010 Codroipo
Sede amministrativa e operativa: Via C. Colombo, 210 – Pasian di Prato
Telefono: 0432/691062Fax: 0432/691361
E-mail: info@aet2000.it
Sito: http://www.aet2000.it
 
  • GESTORE DELLE ATTIVITÀ DI SPAZZAMENTO E LAVAGGIO DELLE STRADE
 
COMUNE DI FAGAGNA – Ufficio Opere Pubbliche e Manutenzione del Patrimonio
Sede: Piazza Unità d’Italia, 3 – 33034 Fagagna
Telefono: 0432/812153
E-mail: oopp2@comune.fagagna.ud.it
 
  • RECLAMI
 
Qualunque reclamo può essere inoltrato tramite mail o tramite posta ordinaria agli indirizzi sopra indicati.
 
  • REGOLE PER IL CALCOLO DELLE TARIFFE DEL TRIBUTO SUI RIFIUTI (TARI)
 
Il criterio per il calcolo del tributo sui rifiuti (TARI), che deve coprire totalmente il costo del servizio, consiste nell’applicazione di una tariffa composta da una parte fissa e da una parte variabile, impostata su coefficienti fissati dalla legge e calcolata in base alla superficie dell’immobile ed ai componenti del nucleo familiare per le utenze domestiche, alla superficie dei locali ed alla loro destinazione d’uso per le utenze non domestiche (D.P.R. 158/1999).
 
La quota fissa del tributo copre i costi sostenuti per la gestione del servizio, riferiti in particolare agli investimenti per le opere ed ai relativi ammortamenti.
La quota variabile del tributo, invece, copre i costi connessi alla gestione del ciclo dei rifiuti (costi di raccolta, trasporto, trattamento e smaltimento degli stessi) e viene rapportata alla quantità di rifiuti conferiti.
Presupposto per l’applicazione del tributo TARI è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo e anche di fatto, di locali o di aree scoperte a qualunque uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati.
 
Si intendono per:
a) locali, le strutture stabilmente infisse al suolo chiuse su tre lati verso l’esterno, anche se non conformi alle disposizioni urbanistico-edilizie;
b) aree scoperte, sia le superfici prive di edifici o di strutture edilizie, sia gli spazi circoscritti che non costituiscono locale, come tettoie, balconi, terrazze, campeggi, dancing e cinema all’aperto, parcheggi;
c) utenze domestiche, le superfici adibite a civile abitazione;
d) utenze non domestiche, le restanti superfici, tra cui le comunità, le attività commerciali, artigianali, industriali, professionali e le attività produttive in genere.
 
  • RIDUZIONI TARIFFARIE
Utenze domestiche:
a) abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo, non superiore a 183 giorni nell’anno solare: riduzione del 30%;
b) abitazioni occupate da soggetti che risiedano (iscritti AIRE) o abbiano la dimora, per più di sei mesi all'anno, all'estero: riduzione del 30%;
c) abitazioni occupate da soggetti ricoverati in case di riposo o istituti sanitari che mantengano la propria residenza in dette abitazioni, a condizione che le stesse non risultino locate o date in comodato d’uso: riduzione 30%;
d) utenze con compostaggio: riduzione 10%.
Utenze non domestiche:
 
a) utenze non stabilmente attive (cioè con attività inferiore a 183 giorni l’anno): riduzione del 10%;
b) riduzioni per il riciclo: massimo 50%;
c) per le utenze non domestiche la cui attività ha avuto inizio dopo il 1.01.2018, potrà essere applicata l’esenzione della quota fissa e della quota variabile della tariffa per le due annualità successive a quella di inizio.
 
Per entrambe le utenze sono previste inoltre le seguenti riduzioni:
  1. utenze ubicate fuori dalla zona servita: riduzione del 60%;
  2. mancato svolgimento del servizio: riduzione del 80%:
 
Il Consiglio comunale può deliberare ulteriori riduzioni ed esenzioni rispetto a quelle previste alle lettere da a) a e) del comma 659 dell’articolo 1 della Legge 147/2013. La relativa copertura può essere disposta attraverso apposite autorizzazioni di spesa e deve essere assicurata attraverso il ricorso a risorse derivanti dalla fiscalità generale del comune stesso.
 
  • ATTO DI APPROVAZIONE DELLE TARIFFE PER L’ANNO 2020
La deliberazione consiliare di approvazione delle tariffe per l’anno 2020 è in corso di approvazione. La scadenza di legge è fissata per il 31.07.2020
 
  • REGOLAMENTO TARI
 
Il regolamento TARI è stato approvato con deliberazione consiliare n. 25 del 22/07/2014 e successive modifiche. VEDI IL REGOLAMENTO TARI
 
  • MODALITA’ DI PAGAMENTO DELLA TARI
Il pagamento del tributo sui rifiuti (TARI) deve essere effettuato con i modelli F24 che vengono recapitati direttamente dal comune utilizzando il codice tributo 3944.
Il versamento può essere effettuato presso tutti gli sportelli bancari o postali senza applicazione di commissioni nonché on-line tramite i servizi di home banking.
Per i cittadini residenti all’estero nel caso in cui non possano utilizzare il modello F24, devono effettuare il versamento con bonifico alla BANCA POPOLARE FRIULADRIA S.P.A. Filiale di Fagagna, sul conto corrente intestato a:
COMUNE DI FAGAGNA Cod. IBAN IT68B0533663821000035384602 Cod. BIC/SWIFT: BPPNIT2P610.        
  • SCADENZE PAGAMENTO ANNO 2020
 
Per l’anno 2020 le scadenze delle due rate della TARI non sono state ancora stabilite.
 
  • OMESSI o TARDIVI VERSAMENTI
In caso di omesso, insufficiente o tardivo versamento del tributo alle scadenze stabilite verrà irrogata la sanzione del 30% dell’importo omesso, insufficiente o tardivamente versato, ai sensi dell’art. 13 del decreto legislativo n. 471/1997.
  • SEGNALAZIONI E COMUNICAZIONI
Qualunque segnalazione o comunicazione può essere inoltrata tramite mail o tramite posta ordinaria agli indirizzi sopra indicati.
Inoltre sono disponibili i seguenti modelli di denuncia:  
  • DOCUMENTO DI RISCOSSIONE
 
Il documento per la riscossione unitamente ai modelli di pagamento F24 verranno inviati direttamente al contribuente tramite posta ordinaria. E’ possibile riceverli in formato elettronico inviando una richiesta a tributi.fagagna@collinare.utifvg.it
 
  • EVENTUALI COMUNICAZIONI DELL’AUTORITA’ DI REGOLAZIONE PER ENERGIA RETI ED AMBIENTE (ARERA)
 
Consultare il seguente sito: ARERA
 
torna all'inizio del contenuto